UCEBI

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Zimbabwe ed oltre Progetto Ester

Progetto Ester

E-mail Stampa PDF

Una nuova iniziativa in favore di vedove e orfani

HARARE, 11 agosto 2009 - La Emmanuel Baptist Church di Harare ha elaborato un progetto di assistenza destinato a giovani donne vedove con figli e ad alcuni ragazzi e ragazze di strada. Il progetto è stato battezzato Ester dal nome della giovane donna ebrea orfana di Babilonia adottata dallo zio Morderai (Esher2 :5-7). Divenuta adulta, Ester sposò il re persiano Serse, successore di Dario III, e fu incoronata regina.

Il “Progetto Ester” è concepito per aiutare i bambini orfani e le vedove, soggetti particolarmente svantaggiati e vulnerabili, attraverso la creazione di un ambiente familiare cristiano che garantsica alla famiglia mezzi per la sussistenza e al contempo l’opportunità per l’istruzione dei bambini e la formazione e l’avviamento a una professione per le giovani madri.


L'obiettivo è quello di coinvolgere otto bambini della scuola primaria di età variabile tra i sette e idodici anni. Il rifugio per bambini di strada e la casa per bambini di Chinyaradzo a Harare offriranno la loro consulenza per l’identificazione dei bambini bisognosi. La prima di queste strutture si occupa dei cosiddetti "bambini di strada" su base giornaliera. I fruitori del progetto Ester saranno sia ragazzi che ragazze.


Il progetto prevede il coinvolgimento di quattro famiglie mediante la formazione di una famiglia allargata che ospiterà due bambini orfani, un ragazzo e una ragazza: se ciò non fosse possibile la famiglia ospiterà due bambini dello stesso sesso.


PROPOSTA DI BILANCIO IN USD


I bambini si uniranno a una famiglia composta da due persone, una madre e un figlio. Pertanto, il progetto prevede il sostentamento di una famiglia di quattro persone - una vedova ei tre figli.


1. Cibo e prodotti per l’igiene personale (fabbisogno mensile)

Cereali, riso, olio, zucchero, legumi, latte in polvere: $ 85


2. Bisogni educazionali (fabbisogni annuali)

Rette scolastiche, uniformi, scarpe, zaino, quaderni e cancelleria, libri di testo - $ 345
3. Affitti e Utilità (fabbisogno mensile)

Quattro stanze Casa @ 35 per la camera - $ 140


4. Fondo per le vedove di formazione per la vitalità economica


$500 x 4 2000
Capitale d'avvio d’esercizio 800


5. Bisogni imprescindibili (fabbisogno una tantum)

Stufa a gas da quattro fornelli, frigo, letti, coperte, lenzuola, asciugami $ 1330


TOTALE

congelatori x2 @ 500 1000
stufa a gas da quattro fornelli @ 430 860
Totale 1860

Il costo totale annuo del progetto è di 28130 $

Il programma di sostenibilità per le vedove prevede che ogni giovane donna riceva formazione professionale in un campo di suo interesse e un piccolo capitale per dar vita a un’attività lavorativa (ad esempio: sartoria per la confezione di abiti e divise) con cui potersi sostenere in futuro


"La religione di Dio, Padre nostro, che accetta come pura e perfetta è questa: per aver

cura degli orfani e le vedove nelle loro angoscia ..." Giacomo 1; 27.


Il “progetto Esther” è un progetto pilota: crediamo fermamente che l’amore di Dio espresso in termini concreti possa rivoluzionare la nazione mediante i cosiddetti ultimi.


Che la grazia del nostro Dio attraverso l'amore di suo figlio Gesù Cristo ci accompagni.