UCEBI

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Zimbabwe ed oltre

Dal diario di Lance: un giorno nella vita del coordinatore del progetto Una vita, un dono

E-mail Stampa PDF
Harare, febbraio 2012 - Cari amici e amiche del progetto "Una vita, un dono": io sono benedetto. Detta così sembra un'affermazione un po' gratuita, ma io so per certo che Dio mi ama e ha già operato nella mia vita. Ancora oggi mi sembra incredibile quanto la mia vita sia cambiata negli ultimi tre anni. Dio è stato fedele con me e io ho tentato per quanto è possibile di essere fedele alla sua chiamata. Il programma di adozione a distanza pone tante sfide, ma Dio ha i suoi modi per intervenire. Recentemente sono stato  a Zvishavane per incontrare alcuni bambini inseriti nel programma. Zvishavane è una città mineraria a 420 Chilometri da Harare. Si tratta di un viaggio lungo e insidioso anche per gli  standard dello Zimbabwe, ma non per gli standard di Dio. Nel corso di questo viaggio ho vissuto momenti momenti difficili, ma anche molto belli. E ho ho imparato che la vita riserva molte sorprese.
Leggi tutto...
 

Lettera ai sostenitori e alle sostenitrici

E-mail Stampa PDF

ROMA, 22 DICEMBRE 2011 - Pubbilchiamo la lettera inviata ai sostenitori e alle sotenitrici del Progetto Una vita, un dono nel mese di settembre 2011 -

Cara sostenitrice, caro sostenitore,

come forse già saprai, un gruppo di volontari della Chiesa Battista di Campobasso si è offerto per cercare di risolvere il problema delle relazioni tra sostenitori/sostenitrici e orfane/i zimbabweani, nel contesto del progetto “ una vita un dono”.

Per questo ci presentiamo con questa lettera o con una telefonata, che faremo a tutti coloro di cui non conosciamo l’indirizzo elettronico.
Ci impegniamo a fornirvi con puntualità tutte le notizie che arrivano dall’Africa, le lettere e le foto che riceviamo (quando le riceviamo!) , ed anche i resoconti degli invii economici, per tenervi al chiaro di ogni dettaglio. Ad esempio è stato fatto un primo invio di circa 25.000 dollari e a breve provvederemo ad un secondo.

Leggi tutto...
 

Zimbabwe: Il contesto e gli sviluppi della diaconia

E-mail Stampa PDF

Nell'ormai lontano 2006, nel contesto più ampio della campagna di lotta alla povertà e della sensibilizzazione sui temi della globalizzazione e della giustizia economica, l’Assemblea Generale dell’Ucebi approvava le linee generali del progetto Zimbabwe. Il progetto, lanciato con il sostegno e la collaborazione dell’organizzazione missionaria Lott Carey Baptist Foreign Mission Convention, chea veva fornito assistenza nello stabilire tutti i contatti utili nello Zimbabwe e nella formazione di una metodologia di lavoro ottimale, si è sviluppato e si è diversificato in molti ambiti con l’impegno e la partecipazione sempre più massiccia e convinta delle chiese battiste e di chiese e organizzazioni  amiche. Ogni anno sono state fornite informazioni dettagliate con lettere e circolari e anche attraverso una pubblicazione annuale. Dal complesso di ciò che si è fatto è chiaro che in questi anni è nata una nuova diaconia UCEBI, una diaconia a distanza che, pur non trascurando il controllo accurato sul corretto uso delle risorse, è alimentata dall’amicizia e dalla fiducia reciproca verso fratelli e sorelle del paese africano.

Leggi tutto...
 

Una vita un dono

E-mail Stampa PDF

Italia Zimbabwe. Un'amicizia oltreconfine - Scarica la pubblicazione

Adozione Orfani dello Zimbabwe: Progetto “Una vita un dono”

L’UCEBI ha avviato a partire da gennaio del 2008 un progetto di Adozione a distanza per Orfani dello Zimbabwe.

Si tratta di minori che hanno bisogno di tutto, e offrir loro il necessario per vivere e per andare a scuola li toglie dalla strada e dai pericoli di una vita sbandata. In alcuni casi gli orfani inseriti nel programma non sono più molto piccoli d’età. Chi adotta un orfano e vorrà scambiarvi della corrispondenza lo potrà fare attraverso il Pastore della chiesa dello Zimbabwe cui l’orfano appartiene. In questo modo potrà conoscerli meglio e potrà seguire più da vicino la sua evoluzione. Ovviamente ogni comunicazione dovrà avvenire soltanto in inglese.

Leggi tutto...
 

L'ospedale battista di Sanyati

E-mail Stampa PDF

E lenco delle necessità per la funzionalità ordinaria dell’Ospedale Battista di Sanyati Obiettivi 2010

$ 3.000 al mese per le spese di gestione ordinaria dell’Ospedale. Questa somma include l’assistenza e la manutenzione del veicolo adibito a ambulanza e delle apparecchiature per l’ufficio, oltre all’acquisto di materiali indispensabili per la pulizia e l’igienizzazione e per l’operatività delle cucine.

$ 12.000 per l’approvvigionamento di farmaci nel gennaio 2010 attraverso l’IDA, in Olanda. Nello Zimbabwe non sono disponibili scorte di farmaci e l’acquisto tramite l’IDA è estremamente vantaggioso rispetto agli altri canali commerciali.

$ 20.000 per l’acquisto di buoni carburante necessari al funzionamento dell’ambulanza e del generatore dell’Ospedale. L’ambulanza percorre ogni anno circa 30000 km e necessita di circa 3000 litri di carburante l’anno. Questa richiesta in realtà coprirebbe solo la metà del fabbisogno annuale dell’Ospedale.

Leggi tutto...
 

Una goccia nell'oceano

E-mail Stampa PDF

Roma, 4 Dicembre 2009 - E' disponibile col titolo Una goccia nell'oceano sul sito della RAI la puntata della rubrica PROTESTANTESIMO, dedicata alla visita nello Zimbabwe da parte di una delegazione dell'Unione Battista. La trasmissione documenta la situazione ancora molto precaria e di grave penuria che la popolazione affronta ogni giorno e gli ambiti in cui si esprime l'intervento di sostegno da parte dell'Unione battista alla Convenzione battista dello Zimbabwe. Il documentario sarà trasmesso in replica sempre su Rai2 lunedì 7 dicembre alle ore 9.30. Il link per la visione su computer è il seguente:

Guarda il video

Leggi tutto...
 

Zimbabwe: resoconto di un viaggio e di una speranza

E-mail Stampa PDF

Egli domandò loro: quanti pani avete? Andate a vedere. Essi si accertarono e risposero : cinque, e due pesci.

Marco 6, 38

ROMA, 4 novembre 2009 - Roma – Harare, capitale dello Zimbabwe, via Addis Ababa (non Abeba come ho sempre creduto) e ritorno, per me è stata la seconda volta. Ed anche per Anna Maffei: compagni di viaggio circa 4 anni fa, quando scoprimmo questo paese, la sua gente, i nostri fratelli e le nostre sorelle che vivono una vita difficile, sballottati dagli eventi di una politica che si decide molto lontano dall’Africa.

Leggi tutto...
 

Lo Zimbabwe: mondialità e la lotta contro la povertà

E-mail Stampa PDF

Ospedale e ambulatori

L'impegno dell'Unione Cristiana Evangelica Battista d'Italia (UCEBI) nello Zimbabwe è cominciato con il sostegno all’Ospedale battista di Sanyati in un momento in cui mancava tutto, dai farmaci al carburante, dall’ambulanza ai medici, dalle attrezzature alle infermiere degli ambulatori rurali. Il nostro impegno è cresciuto negli anni affiancando gli amministratori e il personale tutto nel loro sforzo di tenere aperto il presidio sanitario anche nei momenti più drammatici, come nel 2008 quando, per le conseguenze dell’inflazione ormai totalmente fuori controllo, nel paese non si trovava più niente, neppure i beni di prima necessità. Ci siamo riusciti. L’ospedale e gli ambulatori hanno sempre continuato a lavorare servendo un bacino di centinaia di migliaia di abitanti. Abbiamo offerto incentivi all’unico medico zimbabwano dell’ospedale e a tutte le infermiere delle aree più lontane e disagiate. Abbiamo acquistato medicine, un’ambulanza e una vettura di servizio fornendole del necessario carburante. Un’associazione amica ha acquistato le lavatrici per l’ospedale. Abbiamo consentito la manutenzione delle vetture di servizio e delle apparecchiature disponibili e con l’otto per mille valdese è stato fornito un apparecchio radiologico. Il contributo 8 per mille avventista ha consentito la ristrutturazione di due ambulatori che nel prossimo futuro speriamo di equipaggiare di due pozzi e quindi finalmente di acqua corrente. Nel 2009 prima di Natale siamo anche  riusciti a fornire a tutto il personale di ospedale e ambulatori (129 dipendenti) un dono una tantum che è stato davvero molto apprezzato. Il nostro impegno continua e, nonostante ci sia stato qualche piccolo miglioramento nell’economia del paese, esso è essenziale per la sopravvivenza stessa di questi presidi.

Leggi tutto...
 

La nostra amicizia con i fratelli e le sorelle dello Zimbabwe

E-mail Stampa PDF

Settembre 2009 - Lo Zimbabwe non occupa le prime pagine dei giornali e nessun telegiornale ne parla. Per i battisti che vivono qui in Italia invece questo nome non rappresenta più un paese africano lontano e sconosciuto, ma un luogo dove ci sono persone care.Il programma di amicizia e di sostegno per lo Zimbabwe inaugurato nel 2006 è realizzato attraverso i pastori e i responsabili della Convenzione battista dello Zimbabwe. Si articola oggi in molti campi:

 

Leggi tutto...
 

Progetto Ester

E-mail Stampa PDF

Una nuova iniziativa in favore di vedove e orfani

HARARE, 11 agosto 2009 - La Emmanuel Baptist Church di Harare ha elaborato un progetto di assistenza destinato a giovani donne vedove con figli e ad alcuni ragazzi e ragazze di strada. Il progetto è stato battezzato Ester dal nome della giovane donna ebrea orfana di Babilonia adottata dallo zio Morderai (Esher2 :5-7). Divenuta adulta, Ester sposò il re persiano Serse, successore di Dario III, e fu incoronata regina.

Leggi tutto...
 


Pagina 2 di 2