I battisti

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home News dalle chiese Concerto ecumenico a Mottola

Concerto ecumenico a Mottola

E-mail Stampa PDF

MOTTOLA (TARANTO), 2 novembre 2015 - Essere docenti e essere scuola significa soprattutto conoscere il proprio territorio e valorizzarlo, riservando un posto speciale a quelle che vengono definite risorse umane nell'accoglienza reciproca.

Martedì 20 ottobre è stata l'occasione di riscoprire alcune tradizioni religiose nonché la ricchezza del presente attraverso un concerto dedicato a S. Francesco d'Assisi che, come ha ricordato il pastore battista Dario Monaco, è stato successore di poco di un altro evangelizzatore, Pietro Valdo http://www.chiesavaldese.org/aria_cms.php?page=5, nel predicare l'umiltà, la povertà e la testimonianza verace dell'insegnamento di Cristo.
Lo storico Marco Lupo nel suo libro "Storia di Mottola" afferma che la chiesa ospitò S. Francesco di ritorno dall'Egitto e, una volta lasciato il paese, i cittadini ritornati sul posto dove aveva dormito trovarono l'impronta del suo viso sulla pietra che aveva usato some cuscino e successivamente realizzarono l'affresco che attualmente è collocato sul terzo altare entrando a destra della chiesa poi dedicata all'Immacolata (ex Chiesa del Convento), luogo nel quale si è svolto il concerto ecumenico.

 

 


Sebbene sia una tradizione, una leggenda, Mons. Maniago ha voluto sottolineare che se porta a momenti intensi di ascolto e comunione come quelli vissuti nel ricordo della vita del Santo e della sua poesia musicata e cantata è bene tenersela stretta. 
La serata, presentata dalla prof. Chiarelli, è stata musicalmente animata dall'orchestra giovanile dell'Istituto Comprensivo "Manzoni" con il Coro dei Cantori diretti dal prof. Giuseppe Latorrata; sono stati eseguiti brani tratti dalla colonna sonora del film dedicato al Santo nel 1972 la cui colonna sonora è stata interpretata da un giovanissimo Claudio Baglioni.
https://www.youtube.com/watch?v=z2nSFD2hlis