I battisti

Unione Cristiana Evangelica Battista d‘Italia

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home News dalle chiese La Chiesa Battista di Lentini compie 100 anni

La Chiesa Battista di Lentini compie 100 anni

E-mail Stampa PDF

LENTINI (Siracusa), 3 giugno 2015 - Il 29 Maggio 2015 nella Chiesa Cristiana Evangelica Battista di Lentini si è fatto festa. La comunità, in compagnia di amici e amiche della città di Lentini e sorelle e fratelli di chiese evangeliche, ha inaugurato con una mostra fotografica il Centenario della chiesa. La serata si è aperta con un'introduzione da parte della nostra pastora, Sandra Spada, che ha spiegato il senso del nostro ricordare questi cento anni: siamo grate e grati a Dio per le sorelle e i fratelli che ci hanno precedute e preceduti; siamo grati a Dio perché siamo certi/e che ieri come oggi ciò che ci ha sorretto è l’amore e la tenerezza di Dio. Ricordare la fede e la tenacia dei nostri padri e delle nostre madri anche in giorni di sofferenza e persecuzione equivale a riconoscere che il Signore non abbandona e che la fedeltà all’Evangelo dell’amore e condivisione deve essere l’impegno primario di ogni credente in ogni epoca e in ogni luogo. La pastora ha inoltre sottolineato l’importanza dell’agire agire sociale nel nostro paese, perché è qui a Lentini che la chiesa vive ed è qui che deve presentare fattivamente l’Evangelo di Gesù Cristo che annuncia.

Tra i vari ospiti presenti c’era anche il sindaco del Comune di Lentini che ha portato i suoi saluti, sottolineando le cose fatte assieme alla nostra chiesa e gli impegni nel sociale che la comunità porta avanti ai quali “questa giunta comunale non farà mai mancare il suo sostegno”. La serata è stata accompagnata da un coro cittadino, Arsis Vocal Ensemble, diretto dalla maestra Alida Balcone, amica della comunità, che ha eseguito dei suoi pezzi e alcuni inni che hanno accompagnato la nostra storia. Il cuore della serata è stato il racconto della bella e avvincente storia della comunità che ha avuto inizio nel 1909 con un colportore proveniente da Noto, Salvatore Micieli, e si è concluso nel 1960 quando si è inaugurato l’attuale locale di culto. Questa storia è stata ripercorsa per noi dal fratello Enzo Caruso che ci ha aiutato a comprendere come le vicende, le scelte etiche, politiche sociali delle nostre madri e nostri padri si siano sempre intrecciate con la realtà del loro tempo. Ricordandoci come molti uomini e donne hanno lottato per il Signore, professando l’Evangelo e per ciò in cui credevano. Uomini e donne che non hanno temuto di essere umiliati, persone che vanno ammirate per il loro coraggio. Ricordandoci che quando si parla di Dio tutte le comunità, a prescindere dalla loro denominazione devono unirsi per professare ciò che Dio ci ha insegnato: “l’amore”.  Il racconto viene concluso con la lettura di una lettera che il pastore Raffaele Volpe scrisse per ricordare una donna, Lidia Grasso, che aveva dato veramente la sua vita per Dio, morta missionaria in Angola. Il racconto della nostra storia è stato rappresentato attraverso una “mostra fotografica”, nel quale sono state inserite date, avvenimenti, attività e immagini, che hanno segnato, scandito e caratterizzato la nostra storia. La mostra rimarrà con noi per un anno, durata del nostro Centenario, a fare da coreografia a conferenze, serate evangelistiche, culti speciali.



Articoli più recenti: